"

giovedì 17 settembre 2015

(Dis)avventure di fine estate





Bentrovate!
Avete trascorso bene le vacanze? Io quest'anno a casetta a parte una due giorno milanese da dimenticare…… non fraintendetemi,Milano è bellissima ma il viaggio è stato un vero incubo!

In partenza alle 7.00 del mattino,già tutti seduti in aereo ci annunciano che non si sa a che ora si potrà partire perché il pilota aveva avuto un malore…. certo meglio prima che poi ovviamente ma si prospettava l'ipotesi di aspettare il volo successivo che sarebbe partito alle 14.00 e considerando che da Palermo c'è un'ora e mezzo di volo e che io avevo un appuntamento a Milano alle 15.45 vi lascio immaginare il panico !

Con l'aiuto di una mano santa trovano un pilota che arriva da Londra e che sostituirà il pilota che era invece in albergo di ritorno da chissà quale rotta e che sarebbe arrivato a chissà quale ora, una roba esilarante se si fosse trattato di un film comico o di un bel romanzo della Kinsella carico di mille imprevisti e situazioni tragicomiche…… per noi un incubo.

Comunque sia riusciamo a partire per le 8.30,dopo avere preso gocce tranquillanti essermi rivolta a tutti i santi per darmi la forza di non precipitarmi fuori dall'aereo ecc.ecc.ecc.
Arriviamo a milano finalmente e ci dirigiamo al nostro bellissimo B&B (un sogno e con un proprietario DA URLO unica nota positiva di questo viaggio).

Avendo ancora abbastanza tempo a disposizione prima dell'appuntamento, ci dirigiamo in centro passeggiando mano nella mano con il maritino (i figli erano rimasti a casa dai nonni…..) e ci concediamo pure un bel pranzetto in un localino carinissimo,tanto il tempo c'è per arrivare all'appuntamento….. e col cavolo che c'è perchè prendendo la metro una scritta a caratteri cubitali ci informava che la line rossa (la nostra) si sarebbe interrotta dopo un paio di fermate a causa di un SUICIDIO!!!! 

Indovinate dove?? 
ma alla fermata dove dovevamo scendere noi OVVIO!!

Così saliamo sulla linea rossa,scendiamo appena si ferma, saliamo sulla verde scendiamo alla fermata più prossima alla nostra destinazione,camminiamo a passo spedito,cioè a passo di maratona manco fossimo li li per partecipare alla maratona di New York, e arriviamo al B&B per pendere i documenti che ci servivano per il nostro appuntamento.

Già l'appuntamento …..
ma quanto dista esattamente questo posto in cui dobbiamo recarci dal B&B ?

 noooo semplicissimo saranno dieci minuti a piedi…..
così riprendiamo la nostra corsetta (che se non sono dimagrita almeno un paio di chili questa volta giuro non dimagrirò più in vita mia), e dopo dieci minuti arriviamo…si ma dove arriviamo?Ma ovvio nella ZONA del nostro appuntamento ma per arrivare all'indirizzo ci vogliono ancora 15 minuti sempre a piedi…..
nel frattempo la suola delle mie ballerine e il mio piedino avevano formato un tutt'uno formando un marchio indelebile!!

Il sole picchia (ah si il sole perché anche se in quei due giorno era prevista pioggia a catinelle ,Checco Zalone doveva  trovarsi nei paraggi perché a catinelle c'era soltanto il sole) ho un miraggio…intravedo la meta.

E così freschi come due rose arriviamo al nostro appuntamento alle 15.46 quasi puntuali come un orologio svizzero.

Sorvoliamo sull'appuntamento del cavolo che mi è costato un bel po' di centinaia Euro per non risolvere lo stesso nulla, torniamo al B&B ma questa volta ci siamo fatti furbi e prendiamo l'autobus.

 Finalmente l'incubo sembra finito….. e no perché vuoi che non abbia un'atra sorpresina?

 E' così che  accingendomi a fare una bella doccia rinfrescante…..mi accorgo che è appena arrivato  il ciclo una settimana prima del previsto(non voleva perdersi l'avventura). 

A sera mi trascino per Milano come una zombie con i piedi gonfi come due belle pagnotte…eeehhhh ma domani cambio scarpe! 

Si vabbè le scarpe le cambio ma i miei piedini ormai non si adattano più a nulla,vi giuro che avrei camminato a piedi nudi se non per altro per chiedere la grazia di arrivare a casa il prima possibile
.
Il miracolo pare avvenire perché la giornata fila liscia come l'olio tanto liscia che fatico a crederci.
Ma certo dopo le mille disavventure del giorno prima cosa vuoi che ci capiti più?

Dicevo tutto liscio come l'olio,ma avevo fatto i conti senza l'oste…. il volo di ritorno è previsto per le 22.20 e noi alle 20.15 siamo già in aeroporto!
Ecco che l'occhio si posa sul monitor per controllare l'ora d'imbarco,certo so che ancora è presto però un'orario c'è…accanto all'ora di partenza del volo (22.20 appunto) spunta nitido un'altro numeretto…..
01.00
allora il mio cervello finge di non capire e mi spiega che il volo porterà un'ora di ritardo….

certo perché non sono più in grado di intendere e di volere….ma il marito,che conserva ancora la sua lucidità,con molto tatto e tanta pazienza quasi stesse parlando ad una povera bimba che potrebbe scoppiare a piangere da un momento all'altro,mi spiega quello che io avevo finto di non capire e cioè che quel numero 01.00 in realtà sta ad indicare l'orario di partenza previsto!!!

Si perché a causa del nubifragio abbattutosi su Roma si sono accumulati ritardi su ritardi!
Non può essere vero... crollo sulla prima poltroncina disponibile….

Dato che non possiamo fare nulla per cambiare il nostro destino,scendiamo al nostro gate d'imbarco e pazientemente aspettiamo… e aspettiamo…e aspettiamo

intanto all'orizzonte non un'hostess di terra alla quale rivolgerci,né un responsabile al quale chiedere spiegazioni e assistenza!

Niente,Nada,Nothing

Nel frattempo alcuni animi cominciano a scaldarsi in mezzo al freddo polare della sala che vanta un impianto di condizionamento degno di chiamarsi tale!

Gente incinta,anziani,bambini piccoli i cui genitori hanno già imbarcato i bagagli e non hanno nulla per coprirli ( e qui apro il mio piccolo trolley ed esco fuori felpe e giubbottini che mi ero portata in previsione del freddo e della pioggia) per aiutare chi posso,
gente che urla perché arriva dalla Germania e deve arrivare immediatamente in Sicilia per dare l'ultimo saluto alla sorella morta giovanissima…..
uno strazio!

Intanto il numeretto cambia …siiiii da 01.00 si trasforma in 02.15….
ho le allucinazioni…
Comincio davvero a stare scalza cercando di fare mediazione ooommm,ooommm,
nessuno che ci spieghi ooommm
che poi cosa c'è da spiegare ? 

Abbiamo capito tutti che non si partirà.

Finalmente ecco una hostess e uno steward compaiono all'orizzonte,ma no non possono fare nulla
ma come neanche una bottiglia d'acqua? una coperta per i più piccoli? No No
Arriva pure la polizia intervenuta per passeggiare in aeroporto visto che non fa un c….o!!
Il clima è denso di rabbia,arriva qualche coperta e qualche bottiglia d'acqua,il tempo scorre
ci dicono che aspettano un aereo proveniente da Londra per poterci imbarcare….

Ore  02.30
arriva l'aereo 
mezz'ora e ritorna lo steward aggiustandosi la cravatta..
NON SI PARTE

La tensione arriva alle stelle ,si attivano per darci i biglietti per il volo successivo
(il sabato mattino alle 09.50),sono le quattro e noi siamo sempre lì
non sono in grado neanche di trovarci un albergo,poi un'hostess ci guarda comprensiva 
riescono a trovare un albergo..noi siamo tra i fortunati che col secondo viaggio della navetta veniamo portati in albergo

ore 04.45
semisvestita crollo sul letto 

ore 06.30 
scendiamo per una veloce colazione e la navetta ci riporta in aeroporto,
è il primo viaggio che fa ma lì troviamo già alcune facce sconvolte che erano con noi la sera prima.

Ah voi siete già qui ? esordisco…
No noi non abbiamo lasciato l'aeroporto o meglio ci avevano portati in albergo
ma ci hanno riportati indietro:l'albergo non aveva posti e così abbiamo trascoso qui quello che restava della notte!!!!!
Ore 9.25
IMBARCO
Ore 9.50 
DECOLLO
Ore 10.20 
ATTERRAGGIO
bacio la terra su cui poso i piedi.!!!!!

Siete arrivate fino in fondo??? ce l'avete fatta?
siete state eroiche!!!!
E pensare che ero partita con l'idea di fare tutt'altro genere di post….
Si vede che mi porto ancora dietro i postumi di due giorni traumatici.
Vorrà dire che presto vi farò conoscere la casetta che avevo trovato,
ci rivedremo a breve!
Ciao a tutte!

Come? con quale compagnia low cost ho volato?
ALITALIA!!



7 commenti:

Anna ha detto...

ah ..bene...ciao Anna

Rosetta Di Leo ha detto...

Povera Giovanna!Che stress,che tensioni!Sai io siccome sono ottimista,quando succedono cose di questo tipo,penso che qualcuno Lassù ha cambiato l'itinerario per non farmi succedere niente!Vedila così,lo so che la rabbia viene!Un abbraccio!Rosetta

೫ My lucky ೫ ha detto...

Ciao! Certo che sono arrivata alla fine del post! Anche perchè ero ansiosa di vedere se fossi tornata a casa!
Certo, il tutto è comico leggendolo dopo, ma durante, lo stress sarà stato tantissimo.
Ammiro tuo marito a quanto pare molto calmo, come sarebbe stato anche il mio (avranno lo stesso carattere), mentre io sbraito facilmente.
Questi purtroppo sono gli imprevisti che stanno nascosti dietro l'angolo...e comunque come dici tu stessa, imprevedibili per via dei ritardi causati dal maltempo.
Ahahah...Checco Zalone ha ragione invece, perchè lui profetizza il "sole a catinelle"!
Un abbraccione!

lory ha detto...

posso solo immaginare lo stress, la stanchezza e la rabbia!!!!!!!! incredibile e per fortuna che si tratta della compagnia di bandiera!!!!!!! non ci sono parole, se non che ti abbraccio fortissimo Lory

Lu Lu ha detto...

Assolutamente letto tutto quanto il tuo divertente post...non volermene...ma mi sono divertita e non fraintendermi, mi spiace del tuo catastrofico viaggio...ma la tua descrizione è stata un attimo di allegria e relax in una giornata....non bella....GRazie!

gloria. ha detto...

Avventura fantozziana.....quasi come l'avventura di Lemmon in un vecchissimo film....

Blogger ha detto...

eToro is the ultimate forex trading platform for novice and pro traders.